Come molte di voi, sono la mamma di due bambini piccoli e so bene quanto sia arduo trovare un momento di quiete per noi mamme stanche e impegnate. Tra pianti, giochi e le mille attenzioni che i nostri piccoli richiedono, a volte sembra impossibile trovare anche solo un minuto per respirare.

Ma è proprio qui che tecniche di meditazione e mindfulness possono fare la differenza, aiutandoci a ritrovare la calma interiore e gestire meglio le emozioni, per vivere ogni giorno con serenità e connessione con i nostri cari.

Introduzione alla Mindfulness e alla Meditazione

Prima di immergerci nelle tecniche, è importante capire cosa significano realmente mindfulness e meditazione e come possono essere di aiuto, soprattutto per noi mamme stanche e impegnate.

La mindfulness, o consapevolezza, è l’abilità di essere pienamente presenti, consapevoli di dove siamo e cosa stiamo facendo, senza essere eccessivamente reattivi o sopraffatti da ciò che accade intorno a noi. Se vuoi approfondire la mindfulness vi suggerisco di leggere questo mio articolo.

La meditazione, d’altra parte, è una pratica attraverso cui possiamo sviluppare questa consapevolezza, portando calma e equilibrio nella nostra mente. Per chi vuole approfondire la meditazione ho creato una guida gratuita per iniziare a meditare, adatta anche a chi non ha mai praticato prima. Basta compilare questo form per riceverla.


Tecniche di Meditazione Facili da Praticare

Per iniziare con la meditazione, non è necessario essere esperti o dedicare molto tempo ogni giorno.

Ecco alcune tecniche semplici che potete provare:

  1. Meditazione del Respiro: Questa è una delle forme più semplici di meditazione, che richiede solo di concentrarsi sul proprio respiro. Trova un luogo tranquillo, siediti comodamente e chiudi gli occhi. Concentrati sul ritmo del tuo respiro, sull’aria che entra ed esce dalle narici. Quando la tua mente inizia a vagare, delicatamente riporta l’attenzione al respiro. Se lo desideri, prova questa meditazione dei 3 minuti del respiro.
  2. Meditazione Camminata: Ideale per le mamme che trovano difficile sedersi in quiete. Può essere praticata anche mentre si passeggia con il passeggino. Concentrati sul movimento dei tuoi piedi e sul ritmo del tuo passo, lasciando che ogni altro pensiero vada e venga liberamente.
  3. Meditazione dei Cinque Sensi: Questa tecnica coinvolge la concentrazione su ciascuno dei cinque sensi per aiutare a radicare la mente nel presente. Dedicaun minuto a ciascun senso: ascolta i suoni intorno a te, osserva ciò che vedi, tocca gli oggetti vicini, annusa l’aria e, se possibile, gusta qualcosa.



Integrazione della Mindfulness nella Vita Quotidiana

Portare la mindfulness nella vita quotidiana può sembrare complicato, ma con piccoli passi è possibile ottenere grandi benefici:

  • Durante le attività quotidiane: Sia che stai facendo la doccia, lavando i piatti o cambiando un pannolino, cerca di essere completamente presente in quello che fai, osservando ogni dettaglio dell’azione e le sensazioni che essa evoca.
  • Con i tuoi bambini: Quando giochi o interagisci con i tuoi figli, porta completamente la tua attenzione su di loro. Ascolta veramente quello che dicono, partecipa attivamente e mostra loro che ci sei, sia fisicamente che mentalmente.
  • Nei momenti di stress: Quando ti senti sopraffatta, fai una breve pausa. Respira profondamente per alcune volte, permettendo al tuo corpo di rilassarsi e alla tua mente di calmarsi prima di rispondere o procedere.
Mani  di donna in Namaste nel parco

Adottare la meditazione e la mindfulness può sembrare una sfida, ma ricorda, ogni piccolo passo è un progresso verso una maggiore serenità e una connessione più profonda con te stessa e con i tuoi bambini.

Non sei sola in questo viaggio; anche io, come te, ogni giorno cerco di ritrovare il mio centro attraverso queste pratiche. Spero che questo articolo ti fornisca strumenti utili per iniziare.

Con Amore e Gratitudine,
Giorgia